venerdì 30 settembre 2016

Zuppa di fagiolini e patate con orzo

Il bello di far parte di un gruppo di fb sul Cuisine Companion, è che quando sei a corto di idee per la cena c'è sempre un input da parte di qualcuno che risolve il problema. Anche questa volta l'idea mi è arrivata da Lisa di RicetteCuCo.it 
Aveva preparato una bella zuppa di fagiolini lenticchie e farro, così ho aperto il frigo dove sonnecchiavano dei fagiolini e una zucchina, poi mi sono diretta verso la dispensa dove un solitario pacchetto di orzo chiedeva di essere utile, e poi le patate, beh loro in casa non mancano mai sono sempre pronte a venire in aiuto in caso di necessità.
La zuppa è piaciuta a tutti, il microcuoco ha spazzolato il piatto e che piatto!!!!

Buona cucina a tutti e alla prossima.




Ingredienti x3 persone
  • 150g di fagiolini
  • 150g di patate
  • 1 zucchina
  • 100g di orzo
  • 1 l di acqua.

Procedimento

Mettere tutti gli ingredienti nel boccale (tranne l'orzo) dopo aver inserito la lama ultrablade. Avviare soup p1.



Al termine sostituire la lama con quella per mescolare, aggiungere l'orzo,  impostare vel 3 5 min a 100° e poi vel1 40 min a 90°.



Regolare di sale solo a cottura ultimata..

mercoledì 28 settembre 2016

Gamberoni al forno in marinatura di limone

Una ricetta veloce e di effetto. Avevo nel congelatore una confezione di gamberoni già sgusciati e puliti, non aspettavano altro che essere cucinati. Così una bella mattina sono stati tirati fuori dal congelatore,  messi nel frigorifero a scongelare e  mandati incontro al loro destino. Naturalmente si possono fare con i gamberoni freschi e dal mio punto di vista sarebbe anche meglio, bisogna solo avere la pazienza si sgusciarli e pulirli. Oltre ai gamberoni per questa ricetta serve solo del succo di limone, un po' di olio evo, sale, uno spicchio d'aglio e una manciata di farina di semola per la panatura.

Vi lascio come sempre alla ricetta.
Buona cucina a tutti e alla prossima.



Ingredienti:
  • 13 gamberoni( io li avevo surgelati e già pronti all'uso)
  • 2 limoni
  • Olio evo
  • 1 spicchio d'aglio
  • Sale
  • Farina di semola
Procedimento
Spremere i due limoni e mettere il succo in una ciotola con sale, olio e l'aglio schiacciato. Emulsionare per bene con una forchetta..


Se si usano gamberoni freschi togliere corazza testa e filo nero. Se sono congelati farli scongelare per tempo seguendo le istruzioni indicate sulla confezione. Aggiungere i gamberi all'emulsione e farli marinare per 15/ 20 min..

 
Trascorso il tempo di marinatura scolarli in uno scolapasta e lasciarli colare un pochino.
Passarli nella farina di semola, spennellarli con un filo d'olio e infornare a 180° per circa 10 min..


Se è il caso negli ultimi minuti accendere il grill ..

lunedì 26 settembre 2016

Crema dessert alla menta - Cuisine Companion Moulinex

Se piace latte e menta, non ci si può lasciar sfuggire questo dessert.
Le dosi di sciroppo e di zucchero sono soggettive, perciò consiglio vivamente di mettere poco sciroppo per volta e assaggiare, quando  la proporzione latte e menta è come piace a noi si può provare ad aggiungere un po' di zucchero, io ne ho messo molto poco.
Come vedrete leggendo negli ingredienti non c'è traccia di uova. Per addensare il tutto ho usato la frumina, ma anche la fecola di patate va benissimo.
Per quanto riguarda la consistenza non si tratta di un budino, ma di una crema al cucchiaio, dopo questa introduzione c'è un piccolo video di pochi secondi che mostra la consistenza.

Le dosi ottenute sono quelle che vedete nella foto, tre belle porzioni, volendo anche quattro.

Bando alle ciance vi lascio alla ricetta, se avete qualche dubbio contattatemi nei commenti sotto, oppure nelle pagina FB clicca qui per vedere la pagina.

Un'ultima cosa le ricette del blog vengono pubblicate in anteprima sul gruppo FB di Lisa  (clicca per vedere il gruppo)

Buona cucina a  tutti e alla prossima..






Ingredienti

  • 500g di latte
  • 40g di sciroppo di menta( la quantità in base ai propri gusti)
  • 10g di zucchero
  • 3 cucchiai rasi di frumina.

Procedimento

Mettere lo sciroppo di menta nel latte, ma poco per volta per regolare il sapore come piace a voi, lo stesso con lo zucchero, più sciroppo metterete meno zucchero ci vorrà.. Inserire nel boccale la lama impasti e la frumina..



Mescolare qualche minuto e avviare programma dessert. Tenere il tappo con il vapore minimo all'interno.. Intanto grattare del cioccolato fondente.


. Quando la crema sarà nei bicchieri e fredda coprire la superficie con il cioccolato..






sabato 24 settembre 2016

Nuovo ricettario "La cucina delle regioni"

Comunicazione di servizio.
La moulinex ha rilasciato un nuovo ricettario "La cucina delle regioni" , l'ho inserito nella lista sul blog.
Potete consultarlo e scaricarlo.
La cucina delle regioni, clicca per visualizzare


Pasta e fagioli con la zucca

L'altro giorno sono arrivata a casa con un bel sacchetto di fagioli borlotti freschi, dopo averli sgranati ho avuto voglia di provare una pasta e fagioli un po' diversa dal solito, così ho pensato di aggiungere della zucca ed è stato un felice matrimonio.
Ho bollito i fagioli sul gas, mi dispiace usare il robot per delle semplici bolliture, e poi diciamocelo se nel frattempo mi venisse voglia di fare qualche esperimento dovrei rinviare. Per cuocere i fagioli freschi basta ricoprirli di acqua fredda non salata(circa 3 4 cm), e far cuocere a pentola semiscoperta per circa 25 min da quando prendono in bollore. Volendo nell'acqua si possono aggiungere degli aromi, alloro, rosmarino, uno spicchio d'aglio.
Dimenticavo, se l'acqua dovesse evaporare troppo durante la cottura, si può aggiungere basta che sia bollente.

Vi lascio alla ricetta
Buona cucina a tutti e alla prossima.


Ingredienti 4 piatti:
  • 200g di borlotti freschi cotti (più una manciata messa da parte)
  • 200g di zucca
  • 1 litro di brodo vegetale(oppure acqua e dado)
  • olio evo
  • 1 spicchio d'aglio

Procedimento

Mettere un filo d'olio nel boccale con la lama per mescolare, aggiungere l'aglio e se ne avete rosmarino e salvia, io ne ero sprovvista, avviare 2 min vel 3 100°.

Togliere l'aglio aggiungere i fagioli e la zucca a pezzetti, avviare 5 min vel 3 95°.

Inserire la lama ultrablade e aggiungere il brodo(io ho messo una parte dell'acqua di cottura dei fagioli, avendo sempre un totale di 1 litro). Avviare soup p1 per 30 min .

Inserire la lama per mescolare, la pasta (ne ho messa poco più di 100g) e la manciata di fagioli messa da parte, avviare 100° vel 3 per il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta.

Impiattare, un giro di olio evo una grattata di formaggio et voilà..

Buon appetito.

giovedì 22 settembre 2016

Sovracosce di pollo con il Cuisine Companion Moulinex

Sovracosce di pollo con il CuCo, lo scopo di questa ricetta era di provare a far rosolare il pollo nel boccale. Ero ben consapevole del fatto che non avrei ottenuto una rosolatura di quelle belle toste e asciutte, ma ho voluto vedere fino a che punto potevo spingermi. Il risultato non è stato male, una discreta rosolatura con una carne morbida e non secca. Nel procedimento in tutti i passagggi in cui è indicata la velocità 0,  ho tolto la lama per mescolare, avrei benissimo potuto lasciarla, ma in onestà con la temperatura di 130° non mi sono sentita di lasciarla lì ferma.

Che dire di più..

Buona Cucina a tutti e alla prossima..


Ingredienti x3:
  • 3 Sovracosce di pollo
  • Rosmarino secco
  • Salvia secca
  • Vino bianco
  • Un filo di olio evo
  • 1 spicchio d'aglio.

Procedimento:

Mettere un filo di olio evo nel boccale con la lama per mescolare.

Aggiungere l'aglio il rosmarino e la salvia. Far insaporire avviando vel 3 100° 2 minuti. 

Aggiungere la sovracosce di pollo e far cuocere con slow cook p1.

Aggiungere il vino bianco e far sfumare a 130° vel 0 per 20 min (girando la sovracosce a metà del tempo), in questo procedimento è importante che la lama non stia nel punto dove il cuco scalda di più, volendo si può anche togliere(come ho fatto io).

Ho eseguito questa operazione, come dicevo prima, per cercare di far attaccare la carne ed avere una rosolatura.

Trascorso il tempo inserire nuovamente la lama e avviare slowcook p2 con un goccino d'acqua.
Al termine ho fatto andare ancora 10 min a vel 0 a 130° senza lama.

martedì 20 settembre 2016

Polpette al sugo con il Cuisine Companion Moulinex

In verità ero un po' scettica sulle polpette cotte al vapore, ma ho voluto provarle lo stesso. COME MI SBAGLIAVO!!!Sono buonissime, morbide, si sciolgono in bocca e non si vorrebbe mai finire di mangiarle. Mentre preparavo l'impasto pensavo proprio a come sarebbero state con questo tipo di cottura, così non ho messo pangrattato, mi dava l'idea di qualcosa di strano e non ho messo il formaggio, a dire il vero in questo caso è stata una mia dimenticanza. Per il sugo invece, dato che avrei usato il programma steam per la doppia cottura, ho dovuto aggiungere un po' d'acqua anche perchè la conserva che uso io è abbastanza corposa e temevo che non generasse abbastanza vapore. Alla fine sono rimasta estasiata.. sono piaciute molto a tutti.

Vi lascio alla ricetta
Buona cucina a tutti e alla prossima.


Ingredienti

  • 300g di carne macinata (mista suino bovino)
  • 1 uovo
  • La mollica di un panino intrisa di latte
  • Sale
  • Aglio 1 spicchio
  • Conserva di pomodoro diluita con acqua.(Ho aggiunto acqua perché la mia conserva è bella spessa)


Procedimento

Inserire nel boccale la lama impasti con l'aglio e la mollica di pane. Dare qualche colpo di pulse per tritare tutto, aggiungere la carne, il sale e l'uovo, avviare pastry p1.
Preparare le polpette e metterle nel cestello.

Sciaquare il boccale mettere la conserva con l'acqua fino a raggiungere poco più del livello 0,7 del boccale. Avviare steam (senza lama) con il cestello contenente le polpette.

Terminato il tempo mettere la carne nel boccale e far insaporire per 15 min a 100° vel 0. Il tutto sempre senza lama ma tenendo conto della consistenza del sughetto..


sabato 17 settembre 2016

Baci di dama salati al formaggio

Questa ricetta l'ho presa dal ricettario "Cucinare con i formaggi", ho fatto solo un paio di piccole modifiche, invece di tritare le mandorle, ho usato la farina di mandorle e poi invece del formaggio alle erbe ho aggiunto al Philadelphia dell'erba cipollina. Per essere la prima volta sono soddisfatta, ne ho tenute due per il giorno dopo ed erano ancora più buone. Naturalmente vanno conservate in frigo per via del formaggio fresco.
La prossima volta voglio provare qualche variante, usando ad esempio una robiola al tartufo oppure aggiungendo del salmone al philadelphia, dovrebbero venire niente male.

Vi lascio alla ricetta
Buona cucina a tutti e alla prossima.


Ingredienti:
  • 100g di farina di mandorle
  • 80g di grana grattugiato
  • 80g di burro
  • 100g di farina
  • 20ml di vino bianco
  • Sale
  • 30g di formaggio caprino fresco
  • 30g di philadelphia
  • Erba cipollina un pizzico

Procedimento
Inserire nel boccale la lama impasti, la farina di mandorle e il grana. Avviare vel 3 per 1 minuto in modo da mischiare le farine.Aggiungere farina vino burro e sale.


Avviare pastry p2. Se alla fine non si è amalgamato bene il burro ripetere pastry p2(dipende dalla consistenza del burro). Il composto sarà abbastanza sabbioso.


Preparare con l'impasto delle palline piccole, io ne ho fatte 40 per 20 biscotti.



Cuocere in forno già caldo a 180° per 20 min.
Lavare e asciugare il boccale e anche la lama impasti. Inserire il caprino e il philadelphia con l'erba cipollina. La quantità di formaggio sembra poca, invece è sufficiente per la quantità di baci da realizzare.


Avviare pastry p1. Spalmare il composto su metà delle palline raffreddate e chiuderle con l'altra metà.



Questa ricetta sarà inserita nel ricettario

"Natale con RicetteCuco - in collaborazione con RicetteCuco.it
Ricettario scaricabile esclusivamente sul gruppo Moulinex Cuisine Companion & C. Ricette per tutti i gusti

mercoledì 14 settembre 2016

Minestrone di zucca patate e lenticchie

Minestrone di zucca patate e lenticchie, inutile sottolineare quanto mi piacciono queste minestre, che faccia caldo o freddo per me non ha importanza. Con il freddo scaldano la pancia e con il caldo, se mangiate tiepide deliziano il palato.
In queste ricetta le dosi sono strane, perchè da quelle originali ho dovuto proporzionare tutto in base alla quantità di zucca che avevo, ne sono comunque venute fuori due belle porzioni in quanto ho aggiunto un po' più di acqua e messo la pasta.

La ricetta originale arriva da questo sito "Ricette della nonna".
Davvero gustosa.

Vi lascio alla ricetta.
Buona cucina a tutti e alla prossima.



Ingredienti per 2 persone
  • 110g di zucca
  • 66g di patate(2 piccole)
  • 22g di lenticchie
  • 1 spicchio d'aglio
  • Olio evo
  • Sale
  • Salvia
  • Rosmarino

Procedimento:

Inserire nel boccale la lama per mescolare con l'olio e l'aglio, 2 min vel 3 95°. Unire la salvia, il rosmarino a pezzetti(io ho usato quelli secchi) e le lenticchie.



Avviare 1 minuto vel 3 95°. Aggiungere la zucca e le patate a pezzetti.  


Vel 2 5 min 95°. Inserire la lama ultrablade e coprire con l'acqua. Ho coperto appena sopra la tacca 0,7.



Avviare soup p1. Terminato il programma regolare di sale, inserire la lama per mescolare e aggiungere la pasta.. Far cuocere 95° vel 3 per il tempo di cottura indicato sulla confezione, aggiungendo due minuti.

Impiattare, un giro di olio evo e se si vuole una grattata di formaggio


lunedì 12 settembre 2016

Mezzelune di patate e stracchino

Un po' di tempo fa ho ritrovato la mia vecchia raccolta  di Suor Germana.
Sfogliandola ho visto alcune ricette da poter cuchizzare, questa mi ha incuriosita, nel libro viene chiamata "Dischi di patate al formaggio", in realtà non sono dischi, neppure nella foto originale, così ho deciso di rinominarle "mezzelune". Suor Germana indicava di fare 4 porzioni con l'impasto, le dosi per 4 persone sono perfette, ma piuttosto di farne una a testa  enorme è consigliabile farne di più e di dimensioni decisamente più accettabili.
Lo stracchino all'interno è qualcosa di eccezionale. Ricetta sicuramente da ripetere ma facendo mezzelune più piccole,  si trova sempre il tempo per fare il bis.

Buona cucina a tutti e alla prossima





Ingredienti x 4 persone

  • 1kg di patate rosse
  • 200g di farina
  • 140g di stracchino
  • 20g grana grattugiato
  • Sale.

Procedimento:

Pelare e tagliare a pezzi piccoli le patate, metterle nel cestello per la cottura a vapore e impostare steam p1.


Buttare l'acqua e passare il boccale sotto l'acqua fredda per raffreddarlo, asciugarlo per bene e inserire la lama impasti .
Aggiungere le patate la farina e il sale.


.Avviare pastry p1. A me è bastato farlo una volta.



Far raffreddare il composto e stenderlo ad altezza 2cm circa. Ricavare 4 dischi o quanti se ne vuole (io ho eseguito questa operazione con l'impasto ancora caldo perciò ho ricavato a mano dei dischi non proprio rotondi). Al centro mettere lo stracchino e del grana.


Chiudere a mezza luna premendo bene i bordi.

Ricoprire la leccarda con la carta da forno e ungerla con poco olio evo. Infornare a 180° 15 min modalità statica. Mangiare tiepide.

venerdì 9 settembre 2016

Salatini fatti in casa

Un chilo e mezzo di salatini fatti in casa, soddisfazione enorme, e poi non è neppure difficile, basta comprare la pastasfoglia già pronta e il gioco è fatto. Questo procedimento non richiede il CuCo, dato che l'unica cosa da fare è frullare il tonno con i carciofini, però se ci fosse  necessità di farne in grande quantità di questo tipo, allora può venire in nostro soccorso.
Questi sono ripieni di tonno e carciofini, acciughe e peperoni, wurstel. 
Una delizia, uno tira l'altro.


Buona cucina a tutti e alla prossima



Ingredienti:

  • 4 confezioni di pastasfoglia rettangolare
  • acciughe
  • peperoni in agrodolce
  • wurstel
  • scatolette di tonno
  • carciofini sottolio


Procedimento

Mettere a scolare i carciofini, il tonno, le acciughe e i peperoni.
Srotolare la prima confezione di pastasfoglia e lungo il bordo lungo sistemare i wurstel, arrotolare fino a chiuderli, tagliare via il rotolino dal resto della sfoglia e tagliarlo a pezzetti, così fino alla fine della confezione.

Mettere i salatini sulla leccarda del forno e cuocerli seguendo le istruzioni riportate sulla confezione e comunque fino a quando hanno un bel colorito.

Mentre la prima teglia è in forno, frullare il tonno e i carciofini con il mixer spalmare il composto sulla parte lunga della sfoglia, arrotolare fino a chiusura e tagliare, così fino ad esaurimento ingredienti.

Per i peperoni e le acciughe è lo stesso, tagliare le falde dei peperoni a strisce sottili, metterle sulla sfoglia e adagiare sopra una acciuga, arrotolare fino a chiudere e tagliare, attenzione, usare un coltello affilatissimo perchè altrimenti i peperoni tendono a schizzare via.

Infornare e buon appetito.

Sono ottimi

martedì 6 settembre 2016

Pesto di ricotta e noci

Cercavo qualcosa di veloce per il pranzo, così ho iniziato la mia solita caccia al tesoro tra il frigorifero e la dispensa. Mi sono capitate sottomano delle noci che avevo comprato in quantità industriale un po' di tempo fa e una confezione di ricotta. E' nato così questo pesto di ricotta e noci, semplice e veloce che mi ha risolto i pasti per qualche giorno. L'ho conservato in frigorifero, in un barattolo di vetro, facendo attenzione di non andare oltre la scadenza della ricotta, ma è finito molto prima.
Una volta cotta la pasta basta metterne qualche cucchiaiata sopra, senza riscaldarlo o altro. Insomma molto pratico e lo rifarò volentieri.
Vi lascio alla ricetta..

Buona cucina a tutti e alla prossima.




Ingredienti
  • 80g di noci sgusciate
  • 100g di ricotta
  • 2 cucchiai di olio evo
  • Grana o parmigiano grattugiato(a piacimento)
  • Se occorre latte un goccino

Procedimento

Mettere le noci con la ricotta e l'olio nel boccale dopo aver inserito la lama impasti.


Avviare pulse per 30 sec.. Con la spatola abbassare tutto quello che c'è sulle pareti. Far andare a vel 11 per 30 secondi.

Inserire la lama ultrablade, e aggiungere un goccino di latte se il composto risulta troppo solido.. Avviare turbo per 1 minuto.


Aggiungere il formaggio e avviare 10 sec di turbo.

Più facile a farsi che a dirsi



venerdì 2 settembre 2016

Pasta al ragù di melanzane e ricotta

Eccomi di nuovo con una ricetta al riciclo, avevo ancora un po' di ragù di melanzane(a casa le mangio solo io e ogni tanto, se è in vena, il microcuoco), così per variare ho aggiunto un paio di cucchiai di ricotta, il risultato è stato davvero niente male, molto cremoso e delicato.
Beh cosa aggiungere, la  ricetta del ragù la trovate cliccando su questo link.
Vi lascio la foto del mio pranzo e come sempre vi auguro una buona cucina e.......
Alla prossima



Ingredienti:


Procedimento:

Scaldare il ragù, aggiungere la ricotta e condire la pasta.
Ricetta  short..